Comunicazione importante !

 le-manavelle_logo

Comunicazione relativa al Parco Divertimenti “Le Manavelle”
Con la presente la PromontSki Snc, nelle persone dei tre soci Valter Ribechini, Franco Blanc, Daniele Chareun, intende comunicare all’Amministrazione locale la situazione di criticità economica in cui attualmente versa con il ragionevole rischio di dover portare a termine l’esperienza del Parco Divertimenti “Le Manavelle” di Beaulard, iniziata nel dicembre del 2013, entro la fine della stagione invernale 2018.
Il progetto, realizzato anche grazie alla disponibilità dimostrata dai proprietari dei terreni su cui sorge il parco, è nato con l’obiettivo di valorizzare il territorio e la comunità di Beaulard, un progetto unico nel suo genere, pensato per un turismo diverso di cui si sente tanto la necessità, un parco dei divertimenti per bambini e ragazzi con lo scopo di insegnare i primi rudimenti dello sci “giocando” in una struttura che si può definire “oasi protetta” composta da:
> un campo scuola sci con tapis-roulant, discesa bob, discesa ciambelle;
> una navetta trasporto persone e merci per il rifugio Rey;
> un servizio di battitura pista per escursionismo sci e ciaspole.
Siamo orgogliosi di aver realizzato un progetto apprezzato dalla comunità Bolardese e non solo, del contributo che è stato dato dal parco, anche come richiamo per un turismo alla ricerca di una realtà a misura di famiglia e che ha anche permesso la rinascita della scuola sci Beaulard dopo tanti anni di assenza.
Nel corso di questi quattro anni di attività le difficoltà incontrate sono state tante; tuttavia la fiducia dei residenti e dei villeggianti e le loro attestazioni di merito per il progetto ci ripagavano degli sforzi e dei sacrifici economici che nel tempo noi soci eravamo costretti a fare per mantenere la struttura.
Purtroppo il costo dell’investimento iniziale, a cui hanno fatto seguito le spese sostenute per la messa a norma del parco e le spese di gestione corrente, hanno determinato una oggettiva difficoltà nel continua re questa avventura in autonomia.
Risulta superfluo ribadire che ab biamo ricercato e tentato tutte le soluzioni possibili, anche con l’amministrazione comunale e regionale, per riuscire ad evitare la chiusura del parco. Oltretutto siamo anche troppo piccoli per partecipare a bandi per l’assegnazione di fondi pubblici e finanziamenti.
La realtà che stiamo vivendo ci dimostra che, senza un aiuto da parte di terzi (pubblico e/o privato), l’attuale gestione della PromontSki Snc non può più continuare.
Queste motivazioni ci inducono a chiedere all’Amministrazione comunale e alla popolazione di Beaulard se insieme ci possa essere l’interesse a prendere in considerazione un eventuale piano di aiuti (da valutare sia nelle modalità che nelle tempistiche), per evitare la chiusura del parco divertimenti.
A questo proposito abbiamo pensato di indire un’assemblea pubblica aperta a tutti gli interessati per discutere e valutare eventuali proposte finalizzate alla sopravvivenza dell’attività. Nel corso dell’ assemblea verrà illustrata, in modo più dettagliato, la realtà del parco, le sue difficoltà e le sue potenzialità.
L’assemblea si terrà il 2 gennaio alle ore 21 presso il Comparto Alpino.
Confidando in una partecipazione numerosa di villeggianti e cittadini, porgiamo i nostri più cordiali saluti.